Recensione di “L’AMICO GIUSTO” di Marco Cesari

“Da bambino bucavo la carta con i pennarelli scarichi. Sperando di resuscitarne la tonalità, insistevo nello stesso punto fino a consumare il foglio. Crescendo, ho capito che le emozioni e le esperienze non sono diverse dai pennarelli: dopo averle provate la prima volta, le successive non hanno mai la stessa forza, non importa quanto lo desideri. Da adulto la mia indole non è mutata, persevero nel ricercare quel colore pieno che, purtroppo, rimane una pallida imitazione della vivacità iniziale. L’alternativa, è ovvio, sarebbe quella di cambiare il pennarello non appena la sua intensità comincia a scemare. Ma quella era la tecnica del mio amico Luca , sempre alla ricerca di sensazioni nuove, senza mai fermarsi”



Titolo: L’amico Giusto

Autore: Marco Cesari

Casa Editrice: Ugo Mursia Editore

Genere: Romanzo

Pagine: 250

Anno di pubblicazione: 2019

Prezzo: Cartaceo € 17,00/ Ebook € 9,99

Buonasera cari lettori e care lettrici!

Oggi voglio parlarvi di “L’amico giusto” di Marco Cesari, edito Ugo Mursia Editore. Trattasi del libro vincitore del premio letterario “Romanzo italiano 2019” indetto da rtl 102.5 e Mursia. La storia è quella di un’amicizia profonda, nata tra due ragazzi di soli quattordici anni e destinata a durare in eterno, in un modo o in un altro, oserei dire.

Mattia e Luca sono due ragazzi completamente diversi tra loro: timido, insicuro e goffo il primo, perlomeno da adolescente; sempre spavaldo, temerario e sicuro di sé il secondo. Ciò che è certo è che sin dal primo momento in cui si incontrano tra loro nasce un sentimento di affetto reciproco, una reale e sincera amicizia, che verrà scandagliata dall’autore in ogni sua interessante sfaccettatura.

I due intraprenderanno lo stesso liceo ma si troveranno in classi diverse. Mattia si sentirà sempre un passo indietro rispetto all’amico durante il liceo e, come ogni ragazzo della sua età, si renderà conto di quanto a volte siano ingiuste le dinamiche studentesche.

“La scuola è anche questo: una macchina, o sei dentro o sei fuori. Per gli insegnanti sei come un biscotto al controllo qualità, se hai un colore o una forma diversa tanto vale scartarti, assaggiarti sarebbe troppo impegnativo. E mi rendo conto che, spesso, quello che insegnano a noi studenti, è fare altrettanto.”

Ma se è vero che la scuola non è sempre tutto rosa e fiori, Mattia tra i banchi del liceo conoscerà l’amore, quello che spiazza, fa stare male, connotato da incertezza e che lo porrà per molto tempo a non riuscire ad abbattere la sottile linea di confine che separa l’amore dall’amicizia tra uomo e donna.

Durante gli anni del liceo Mattia continuerà a idolatrare Luca, ne invidierà la capacità di stringere amicizie e di conquistare le ragazze con estrema facilità, nonché le libertà allo stesso concesse dalla famiglia. Peccato che, proprio quando i due amici litigheranno a causa di una ragazza, allontanandosi tra loro, Mattia scoprirà che la vita di Luca non è mai stata semplice come poteva apparire all’esterno, anzi tutt’altro. Sarà l’assunzione di queste nuove consapevolezze rispetto all’amico e la scoperta della vita che lo stesso è sempre stato costretto ad affrontare a farli riavvicinare.

Tuttavia, la loro diversità di pensiero su come la vita vada vissuta li spingerà a prendere strade diverse ma destinate sempre a ricongiungersi.

Le idee non convenzionali di Luca, invero, affascinano Mattia ma sono per quest’ultimo irraggiungibili. Luca, al contrario del protagonista, è perfettamente conscio di come intende vivere e di quello che intende fare. Mattia invece si lascia trasportare dagli eventi.

“Siamo così abituati a pensare che sia possibile vivere in un modo solo, che non ci accorgiamo ne esistano altri. Qui si lavora più del necessario, per poterci permettere cose che in realtà non ci servono. Il denaro non è tutto,ma nel senso stretto del termine ci siamo dimenticati che la vita non è denaro.”

Il libro ripercorre la crescita di Mattia, voce narrante del romanzo, il quale da adolescente titubante, impacciato e insicuro, grazie soprattutto all’amico Luca, riuscirà a capire quello che realmente vuole ed è destinato a essere. Mattia, infatti, ha sempre fatto quello che gli altri si aspettavano da lui, i suoi genitori per primi. Questi ultimi, infatti, hanno principalmente e particolarmente a cuore il rendimento scolastico del figlio, e tendono a ritenere una perdita di tempo tutto ciò che possa allontanarlo dal trovare un posto di lavoro stabile e sicuro.

Grazie all’amico, però, Mattia capirà cosa vuole diventare e troverà il coraggio per farlo.

Il libro dunque è un vero e proprio percorso di crescita del protagonista, che matura, assume nuove consapevolezze e trova il coraggio di cambiare e di non accontentarsi.

Anche il libro, come (e con) il protagonista, si evolve, accompagnando il lettore in un viaggio nei sentimenti. Chi leggerà questo romanzo si troverà coinvolto in una concatenazione di accadimenti che lo condurranno a un finale triste e toccante ma che racchiude in sé l’idea della rinascita.

Cesari con la sua scrittura semplice, immediata e diretta ma, allo stesso tempo, carica di emotività ha dato vita a una storia che consiglio assolutamente di leggere, una storia adatta a tutti e che costituisce una meravigliosa trasposizione, nero su bianco, del percorso formativo di un ragazzino, poi diventato uomo, che si destreggia tra amicizia e amore.

“Questa sensazione di precarietà mi tortura, vorrei non arrivasse il mattino, quando da svegli è probabile cambierà tutto. Capisco ora che, finché non ottieni qualcosa, hai sempre la speranza di arrivarci, ma è quando la ottieni che giunge la vera paura, quella di perderla. Ed è molto peggio.”

Classificazione: 4 su 5.

Per saperne di più sull’autore…

Marco Cesari, nato a Brescia nel 1982, vive a Botticino, nel bresciano, dove lavora come commerciante. Laureato in scienze e tecnologie delle arti e dello spettacolo, è appassionato di cinema, musica e fumetti. È sposato e ha un cane.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...