Recensione di”IO BUSKETO” di Sergio Costanzo

squarefit_20180823_14384542

 

Carissimi lettori, oggi sono qui per farvi conoscere un libro a mio parere particolarmente bello appartenente al genere del romanzo storico, che anche per chi non è appassionato (e forse soprattutto per chi non lo è), può rappresentare un buon biglietto di ingresso per affacciarsi a questo tipo di narrativa.
Il libro in questione porta il titolo di ‘Io Busketo’, scritto da Sergio Costanzo e pubblicato dalla casa editrice Linee Infinite Edizioni.
Ambientato nel XI secolo d.C., il racconto narra della storia di Sahl, l’ultimo dei tre figli dell’architetto Fares, noto in Aleppo, loro città d’origine, per la bravura e le capacità d’ingegno. Ebbene, nonostante Fares credesse diversamente, Sahl non potrà sfuggire al suo destino e seguirà quindi le orme e il mestiere del padre, grazie al talento innato e la predisposizione fin da subito dimostrata per l’architettura e la costruzione. Il sentiero di Sahl lo porterà lontano da Aleppo, dal padre e dalla famiglia, per onorare la promessa fatta davanti a Dio di costruire un’opera immensa, la più grande, la più bella di tutte. Così i suoi passi, per quanto travagliati, lo porteranno a Pisa, tra le braccia di Ottavio e della sua famiglia, che lo accoglierà in una rigida giornata invernale, strappandolo alla morsa del gelo e della morte.
Avrà così inizio per il giovane arabo una nuova vita, un nuovo percorso e una nuova crescita, straniero fra stranieri, costretto a mutare la propria identità per poter vivere in pace, simulando origini greche e un nome che era solito ripetere nelle notti di delirio: Busketo. Saranno molte le persone che lo aiuteranno a districarsi fra gli svariati e complessi accadimenti della vita pisana e del suo popolo, su uno sfondo fatto di commerci, lotte per le investiture, battaglie per l’indipendenza, guerre in Terrasanta. È il periodo delle grandi crociate, delle navi da battaglia, dell’eterno scontro tra potere temporale e potere spirituale, quello che vedrà mutare un ragazzo in uomo, l’uomo in architetto, l’architetto in Maestro e la grande opera crescere con lui per tutta la sua vita: la grande Cattedrale di Pisa.
‘Io Busketo’ è un libro che non fa mistero delle grandi sofferenze dell’uomo, dei sentimenti più profondi che smuovono gli esseri umani, della difficoltà del tempo, del percorso storico a fare da sfondo. Si evince con estrema chiarezza la vasta conoscenza, la ricerca e la meticolosità dell’autore nel reperire esatte informazioni storiche che impreziosiscono enormemente il libro e che lo rendono più vivo che mai. Lo stile chiaro, limpido, scorrevole e sciolto permette una lettura continuativa e senza mai momenti morti, che conducono alla fine della vita del grande Busketo, di Sahl, il giovane ragazzo di Aleppo, non senza poter trattenere le lacrime e con lo stomaco stretto.
Ho trovato personalmente il libro molto piacevole ed interessante, soprattutto per la particolare capacità dello scrittore di aver saputo dar voce, quasi fosse appena accaduto, ad un personaggio storico che sembra essere tornato ad avere vita propria, a vivere di nuovo e ad amare la propria Cattedrale, a soffrire con e per essa. I personaggi trovano una loro netta caratterizzazione e si adattano al periodo in cui vivono, rendendolo ancora più reale. La grande Pisa viene descritta con dovizia di particolari, quasi ci si trovasse a camminare lungo quelle strade e a scoprire come poteva essere un tempo. La precisione storica si unisce perfettamente alla creatività e ai sentimenti di cui il racconto è intriso.
Lo consiglio a tutti coloro che amano i romanzi storici e ancor di più a chi non li ha mai letti… potrebbe rappresentare un buon inizio per entrare nel mondo del genere e rivivere la vita dei nostri avi e di chi, prima di noi, ha fatto la storia.

Vostra, I.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...