“Sherlock Holmes e il mistero di Eilean Mòr” di G.P. Rossi

img-20180813-wa0040

Cari amici lettori, buongiorno. Oggi ci ritroviamo con la recensione di un romanzo breve, scritto dall’autore G.P. Rossi e intitolato “Sherlock Holmes e il mistero di Eilean Mòr”. Come si può ben dedurre, i personaggi si presentano da soli, senza bisogno di spendere copiose parole… L’infallibile investigatore e il suo più fidato amico e collega si trovano immersi nella trama di uno dei più grandi e affascinanti misteri del ‘900, che per lungo tempo ha avvolto l’Inghilterra e l’isola di Eilean Mòr.
La vicenda si svolge a Londra, e inizia al numero 21 di Baker Street, dove comincia a prendere forma quello che sarà un nuovo caso da risolvere per una delle menti più geniali di sempre: l’omicidio al faro dell’isola, una strana e micidiale macchina distruttrice che porta in sé il portento del grande Tesla, la figlia del più acerrimo nemico di Holmes e un diamante, il più grande e leggendario mai esistito, il cui nome ha echeggiato per secoli tra i grandi reali di tutto il mondo.
Sherlock Holmes e il dott. Watson si troveranno a dover difendere il grande Koh-i-Noor per restituirlo alla Regina Vittoria e per salvaguardare la Corona nonché la loro stessa vita, in una lotta le cui sorti si decideranno all’ultimo secondo e che porteranno i due investigatori a riuscire nell’impresa e a vincere.
L’intricata matassa viene finalmente sciolta e risolta, anche se la lotta con Moriarty non sembra poter finire così presto.
Il grande personaggio di Conan Doyle ritrova vita in questo libro apocrifo, breve seppur intenso e dai toni tipicamente inglesi. Notevole la conoscenza dell’autore per i dettagli e il retroscena storico che fa da sfondo alla vicenda e che la rende un racconto breve ma piacevole.
Il modo di scrivere è scorrevole e semplice, talvolta mi è sembrato ci fosse qualche lieve incoerenza di punteggiatura, che tuttavia non ha inficiato granché il racconto. Lo consiglio a tutti coloro che vogliono leggere una riproposizione di Sherlock Holmes, senza perdere il piacere dei tratti caratteristici di un personaggio che ha incantato intere generazioni, e che continuerà a vivere tramite la letteratura.
Vostra, I.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...